Quale mi sta meglio?

Quale scegliere

Quale mi sta meglio?

Quale social network scelgo per promuovere la mia attività? E perché scegliere?

Una volta capito che per promuovere sé stessi e la propria attività è necessario essere online non solo con un sito web ma anche con i social network, indispensabili oggi per la promozione della propria musica.

I social network sono uno strumento molto efficace per la promozione di un musicista, anche di musica classica. La cosa migliore sarebbe essere se non su tutti i canali almeno sui principali come Facebook, Instagram, Youtube, LinkedIn. Ma essere su tutti BENE.
Perché aprire un profilo su tutti i canali e poi non starci dietro e lasciarli incompleti è come non averne uno.

Allora si può fare una scelta

Se non si ha il tempo necessario per gestire tutti i social nella maniera corretta, se non si hanno le caratteristiche necessarie che richiede ogni social allora è il momento di fare una scelta. Se ci pensate ci sono tanti “influencer” che hanno puntato su un canale (Youtube, TikTok, Instagram…) Poi pian piano, sfruttando la popolarità di un social sono approdati su un altro e senza fare tanta fatica si sono portati dietro i follower e la fama.

Perché farla?

Un motivo, molto pratico, lo abbiamo detto, è il tempo e l’impegno.

Lo sappiamo tutti, gestire un profilo sui social richiede tantissimo tempo, costanza, strategia e creatività, senza calcolare il tempo che si impiega per aggiornarsi sulle molteplici novità che ogni giorno ci sono in questo ambito.
Sappiamo anche che è difficile conciliarlo con l’impegno quotidiano dello studio, delle prove, dei viaggi e dei concerti. Ma SI PUÒ FARE!

La seconda motivazione è che non tutti i social sono adatti per tutti gli artisti.
Ogni social ha le sue caratteristiche e se non abbiamo quei requisiti è meglio lasciar perdere.

Per ogni social c’è

  • un contenuto adatto
  • un linguaggio da adottare
  • una diversa strategia
  • un target di riferimento (Anche se questo cambia con il tempo).

Passiamo in rassegna i principali:

FACEBOOK

Parliamo naturalmente di Pagina non di profilo privato.
Per quanto riguarda i contenuti è sicuramente uno dei social più versatili.

È fondamentale esserci per creare una community anche con la creazione di gruppi dedicati e legati alla pagina. La community ti aiuterà a fidelizzare il tuo pubblico, gestendo e rispondendo ad apprezzamenti e lamentele ma non solo, puoi capire le abitudini della tua community e iniziare delle discussioni che porteranno interazioni e crescita della pagina.

Una cosa MOLTO importante da capire di Facebook è che va usato per “vendere” te stesso e il tuo prodotto tramite l’advertising.  Eh sì, oggi più che mai, bisogna considerare di investire del denaro.
Perché, a meno che tu non sia una star di Hollywood, un personaggio conosciuto a livello mondiale, la crescita organica della pagina è molto debole.

L’investimento può essere anche minimo ma ci deve essere e va gestito bene. Se non si è capaci da soli meglio rivolgersi a qualcuno che possa farlo per te se non vuoi buttare tutti i soldi.

Se hai un profilo privato invece che va molto bene e ha un discreto riscontro puoi usarlo come supporto per spingere la pagina ma ricordati tutti i limiti del profilo privato e perché non va bene per promuoverti professionalmente.

Leggi anche
Digital Marketing e l’importanza dei dati

INSTAGRAM

È il social del contenuto visivo. Foto, video, dirette, Reels, Stories. Certo è anche il social dello storytelling, ma lo scritto (la caption) è meno importante per il momento o comunque non vive da solo ma fa da supporto alle immagini che raccontano anche da sole.

Se non hai belle foto, video di alta qualità, se non sai usare tools per un minimo di montaggio e grafica, non è il social che fa per te. A differenza di Facebook ha una copertura organica un po’ più alta ma non è facile raggiungerla. Ci vuole tanta pazienza, regolarità e frequenza di pubblicazione, stare sempre dietro ai trend del momento, all’algoritmo e interagire con altri account e favorire l’engagement con le call to action.
È però un social che se usato bene può dare molta soddisfazione.

Ah, last but not least ci devi mettere la faccia! Instaura un rapporto con i tuoi follower.

L’algoritmo di Instagram

YOUTUBE

Sicuramente uno dei social più complessi se non sei un esperto.
Ovviamente bisogna avere il contenuto video a disposizione, va da sé. Ma non due video e video qualsiasi. Hai bisogno di video di qualità, alta qualità, audio e video.

Hai bisogno di molti video e sapere di averne altrettanti in futuro per costruire la tua strategia.

Se poi sei in grado anche di dare ai tuoi utenti qualcosa che li fidelizzi come tutorial, lezioni, consigli, il tutto ben girato e montato allora è il social che fa per te.

Oltre al contenuto va tenuto presente che anche qui va fatto uno studio attento per l’ottimizzazione del tuo canale, che non è cosa facile, si tratta di fare uno studio sulla SEO, lavorare sulla descrizione, keyword, tag, meta-tag , playlist. Anche qui va tenuto presente che un minimo di investimento va fatto per la promozione del canale.

LINKEDIN

È il social del networking, B2B. Indispensabile per allargare i propri contatti professionali e far conoscere la tua attività. Puoi condividere notizie del settore e commentarle, scrivere articoli per approfondire in maniera professionale alcuni aspetti della tua attività.

Puoi condividere i tuoi risultati e farti conoscere per quello che fai.
Permette, soprattutto per chi ha un’attività manageriale di trovare collaborazioni anche in ambito internazionale.
Importante è scrivere in maniera professionale ed essere molto “motivazionale” anche nel sollevare discussioni.

È ancora un social garbato e professionale quindi cerca di rispondere sempre in maniera professionale, mantenendo un tono di voce garbato e sempre propositivo.

Leggi anche NETwork

Il nostro consiglio

Analizza tutti i social, cerca di capire quale è più adatto a te in base al tempo a disposizione e ai contenuti.
Se hai contenuti e tempo per essere attivo con tutti, MOLTO BENE!

Altrimenti fai una scelta e un passo alla volta.

Trova quello che ti calza a pennello e vai!

Musica Classica & Social Media