La promozione nella musica classica

Promozione

La promozione nella musica classica

Un argomento molto spinoso e articolato quello della promozione di un artista di musica classica e dei suoi progetti. Una volta lavorato sull’immagine a tutto tondo e aver sistemato tutte le piattaforme che ci rappresentano (website, profili social, schede su altri siti, piattaforme di vendita, ecc) si comincia a parlare di strategia promozionale.

Se hai perso gli articoli sui social media, web site e immagine, dedicati ai professionisti di musica classica eccoli qui

La parola promozione porta con sé due significati e di conseguenza due strategie complementari.  La prima è quella di “pro – muovere” ovvero muovere in avanti, progredire, portare avanti un’idea, un progetto, la propria immagine, ed è sicuramente, anche se faticosa, la parte più bella e romantica della promozione. Poi c’è la parte dedicata a quella parola che spesso fa rabbrividire gli artisti in generale e anche i musicisti di musica classica: vendere!

Sì, bisogna vendere il progetto, ovviamente per il suo alto valore.  Vendere infatti non è sinonimo di “sminuire”. Se la promozione e la comunicazione rispetta voi stessi e i vostri progetti, vendere non sminuisce ma vi rende se mai giustizia perché noi sappiamo bene quanto lavoro c’è dietro il progetto di un musicista o un di ensemble.

A questo punto entrano in gioco le diverse strategie di marketing.
Va fatta un’analisi del mercato, con continui aggiornamenti e potenzialità, individuato il nostro obiettivo e il nostro target audience, i competitor, ecc… e, questa analisi va fatta anche per promuovere i musicisti e i progetti che riguardano la  musica classica.

Una mail personale diciamo alla “vecchia maniera” può essere uno strumento di promozione. Anche questa va fatta però seguendo dei criteri che vi permettano di mandare una mail efficace e professionale.  La mail personale continua ad essere uno strumento adeguato quando si tratta di una mail singola, di qualcuno di cui sappiamo già il nome, abbiamo il contatto diretto, abbiamo avuto anche una conversazione precedentemente. Quando invece stiamo parlando di invii multipli, più complessi con una strategia di marketing elaborata allora entra in gioco l’email marketing. 

Email marketing

Uno strumento molto efficace, soprattutto negli ultimi anni, è quello dell’email-marketing.
Non stiamo parlando di semplici newsletter ma di una vera e propria strategia commerciale, molto efficace. Infatti, grazie all’email marketing siamo in grado di mandare delle email specifiche e professionali alle persone davvero interessate.

Quando parliamo di email marketing ci riferiamo infatti a quella strategia complessa che costruiamo tramite delle piattaforme specifiche che permettono di realizzare delle email efficaci, professionali, curate, graficamente perfette e con tutte le informazioni necessarie. Infatti sono in grado di fornirvi la possibilità di creare delle vere e proprie landing page, con tutti il link ufficiali, le foto o il press kit da scaricare e qualsiasi altra cosa desideriate senza appesantire la mail, senza mandare allegati inutili che fanno andare la vostra mail in spam.

Alcune piattaforme più elaborate hanno al loro interno anche un sistema di CRM, Costumer Relationship Management che permette, detta in maniera semplice, di monitorare il percorso di ogni utente che approda sulla vostra email o landing page, e decidere che azioni mettere in atto successivamente con delle automazioni specifiche.

Ma senza andare troppo oltre, ogni piattaforma di email marketing ti permetterà comunque di monitorare i tuoi utenti, studiarne il comportamento e l’interesse e decidere di agire di conseguenza, con dei follow up oppure, perché no, di cambiare strategia.

Adv a pagamento 

Altra parte fondamentale è quella dell’advertising, la promozione o pubblicità a pagamento.
Ci concentriamo qui sul web marketing e le cosiddette “sponsorizzate”.

Il web marketing include, oltre all’email marketing appena descritto, anche l’indicizzazione e il posizionamento del nostro sito sui motori di ricerca, la pubblicità su Google, i display e poi anche le pubblicità come banner e inserzioni in siti e riviste online specializzati. Una volta che si è investito sul proprio sito e la propria immagine va considerata anche una spesa per promuovere tutto quello che avete costruito fino a questo momento. Il vostro bellissimo sito non merita di stare nella seconda o terza pagina di Google.

Altra parte fondamentale del web marketing è  l’investimento in pubblicità a pagamento sui social. Qualsiasi social, non pensiamo solo a Facebook e Instagram ma anche ad altre piattaforme. Bisogna tenere presente che i social non sono gratis quando li usiamo in maniera professionale. È gratuito l’accesso ma poi se volete ottenere risultati in termini di conversione, vendita, aumento dei follower, va previsto un investimento. Non stiamo parlando necessariamente di cifre impossibili, ovviamente il budget deve essere adeguato al risultato che si vuole ottenere e all’ampiezza della campagna pubblicitaria. Se le inserzioni sono ben studiate, coerenti con la vostra immagine, integrano la vostra strategia organica e sono gestite da professionisti, allora l’investimento, verrà sicuramente  ripagato con dei risultati tangibili.

Qui la campagna creata per Guglielmo Pellarin, primo corno dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Vuoi sapere cosa possiamo fare per te? Compila il form

Ci vuole 1 minuto e scopri se possiamo aiutarti nella tua carriera 

PR e digital PR  

Altra strategia che va di pari passo con quella “organica” dei rapporti interpersonali che conosciamo bene. Sicuramente non c’è nulla di più efficace di una stretta di mano. Non c’è nulla di più bello che vedersi in faccia, parlare del proprio progetto e passione dal vivo. Questo è fuori discussione ma una cosa non deve escludere l’altra e la digitalizzazione della promozione e delle pubblic relationship è un’evoluzione che rappresenta solo un vantaggio. Pensate che con le digital PR possiamo raggiungere più persone e in luoghi diversi, espandere le conoscenze e le opportunità senza limiti geografici e di tempo.

Le digital PR sono quelle relazioni e contatti che acquisisci e curi tramite le varie strategie di web marketing, email marketing e social. Le collaborazioni sui social per esempio sono un buon punto di partenza, rispondere sempre, interagire, invitare e collaborare è la chiave per crescere e sponsorizzare chi siete e i vostri progetti. 
Attenzione però a non esagerare. Coinvolgere non significa taggare centinaia di persone non direttamente coinvolte, né tanto meno condividere in mille gruppi e pagine senza avere avuto un accordo prima, senza presentarvi, in questo modo si rischia una cattiva reputazione se non lo spam. 

La promozione dunque non è un’azione unica ma una serie di azioni strategiche, organiche e pagamento, che inseguono lo stesso obiettivo, il vostro. Tutto deve essere bilanciato con cura. 

 

Entra a far parte di MUSICLEAD la community esclusiva di Amusart pensata per i professionisti della musica classica, consigli, dirette ed esclusive per la tua carriera.

*I tuoi dati sono in buone mani e noi odiamo lo spam!
Il tuo nome, il tuo cognome e la tua mail ci servono per darti le risposte che desideri, gli aggiornamenti su tutte le nostre novità e inviarti i codici sconto della nostra Academy di management della musica classica.

*Puoi visualizzare la Privacy Policy a questo link