L’identificazione nel segno

Amusart (2012)

Amusart logo 2012

BRIEF

Nel 2012, Tiziana desiderava creare un progetto dedicato alla musica classica che identificasse uno stile nuovo e che rappresentasse la storia della sua famiglia, musicisti da 3 generazioni.

E, grazie all’intuizione del grafico Enrico Cortinovis, si delinea un cuore formato da una chiave di violino (lo strumento che suonava Tiziana) e da una chiave di basso (papà e nonno erano fagottisti).

 

Nasce così il logo di Amusart, nome determinato dalla crasi di amusement, music e art, parole scandite nel payoff dalla scelta, anticipatoria per l’epoca, di introdurli con un hashtag.

CLIENTE
  • Amusart 
CREDIT
  • Ecograph per Amusart
ANNO
  • 2012